TUTORIAL-Le basi del macramè romeno(con foto)

Il macramé romeno è una tecnica, caratterizzata dall’intreccio dell’uncinetto e del ricamo con l’ago.

E’ chiamato anche punto rinascimento e questo merletto si rende unico per la spighetta che viene usata nella lavorazione.

Il cordoncino usato può essere di vari tipi. Il più usato è la spighetta semplice e la doppia. (Come fare la spighetta romena doppia (Macramè)Come fare la spighetta romena semplice (Macramè romeno)

Per coloro che sono alle prime armi e che vogliono imparare questa tecnica, vi farò capire che nel momento in cui si sceglie un modello, il disegno da eseguire, esso può essere fatto in modi diversi da ogni persona che lo lavora, perché nei vari punti dei ricami usati possono essere scelti ognuno dopo i suoi gusti e lo puoi rendere unico.

I primi passi che si devono fare è di imparare a fare la spighetta, che è la base del macramè. Una volta realizzato il cordoncino, scelto il disegno, si trasferisce su una stoffa. Io non uso il telaio però sopra la stoffa cucio un telo che rende il materiale più rigido, quindi nel momento in cui si inizia a imbastire il cordoncino e si realizza il ricamo con l’ago, non si stringe.

I più usati tipi di spighette, semplice e doppia saranno nella successiva foto.

IMG_20170102_190000.jpg

Ci sono anche altri tipi di cordoncini, che possono essere usati come contorno o riempire degli spazi grandi, però nella foto precedente sono usati per le foglie, per fiori e vari modelli del nostro disegno.

In precedenza abbiamo parlato della preparazione, dopo si va a cucire il cordoncino nel contorno del nostro disegno, come nella successiva foto.

IMG_20161216_170618.jpg

IMG_20161221_185103.jpg

Si può cucire in due modi il cordoncino, dopo i vari tagli delle nostre foglie, petali, il cordoncino si lascia un po’ più lungo nel verso in cui viene eseguito, perché dopo dovremmo disfare e con lo stesso filo dovremmo cucire tutti i nostri pezzi tagliati.

IMG-20161118-WA0014.jpg

IMG-20161118-WA0015.jpg

I passaggi che si devono fare per cucire le foglie, i petali li ho mostrati nelle foto precedenti.

Dopo aver fatto tutti questi passi e aver scelto i nostri punti di ricamo sia per le foglie che per i petali e i vari disegni, si inizia a ricamare con l’ago. Ognuno sceglierà i punti a suo piacimento e renderà il suo pizzo unico.

La tecnica del macramè consiste nella praticità nell’eseguire il lavoro bello, pazienza e anche immaginazione, perché una volta imparata la tecnica si potranno creare vari punti di ricamo e ognuno si può sbizzarrire a modo suo.

Comunque la tecnica non si impara in pochi giorni, ma servono anni di pratica e esperienza, che si acquisisce nel tempo.

 IMG_20160829_200759[1].jpg

IMG_20160829_200829[1].jpg

IMG_20160829_200928[1].jpg

IMG_20160829_201004[1].jpg

IMG_20160829_201054[1].jpg

Questi sono alcuni dei miei lavori fatti con il macramè romeno.

Spero che sia stata chiara nelle spiegazioni e che sono riuscita a farvi appassionare di questa tecnica.

Alla prossima.

 

Annunci

RECENSIONE NEVE COSMETICS FONDOTINTA MINERALE/REVIEW NEVE COSMETICS MINERAL FOUNDATION

Ciao a tutti, oggi farò la recensione di un prodotto che uso da molto tempo: il fondotinta minerale Neve cosmetics LIGHT WARM. Vi parerò dei vantaggi del trucco minerale rispetto ai tradizionali cosmetici in un altro articolo, per capire i benefici nell’usare un fondotinta minerale.

Questo che uso io è nella vecchia formulazione, esiste anche la nuova High Coverage, di cui vi farò la recensione il prima possibile.

Il packaging è costitituito da un barattolino con tappo nero a vite, al cui interno troviamo un dosatore, in modo da evitare una fuoriuscita esagerata del prodotto.

Risultati immagini per neve cosmetics fondotinta minerale

CREDITS TO AMANDO.IT

Continua a leggere

Aceto : antico rimedio di bellezza

Dopo aver parlato dei numerosi benefici dell’Olio di cocco : numerosi fantastici utilizzi , ora possiamo parlare di un altro rimedio facilissimo da usare, un ingrediente che tuti noi abbiamo nelle nostre dispense: L’ACETO DI MELE ♥. L’aceto è uno dei rimedi di bellezza più antichi, che venivano usati dalle nostre nonne per la cura dei capelli, viso e non solamente come condimento.

Esistono diverse varietà di aceto: di vino, di mele, di frutti vari, balsamico, di miele, di riso e numerosi altri! Di seguito, riporto i valori nutrizionali dell’aceto di mele, di cui parleremo oggi, in quanto è il più utilizzato nella cura del nostro corpo.

Valori nutrizionali

Aceto di mele

Quantità per
100 grammi
100 grammi
Calorie 22
Grassi 0 g
Acidi grassi saturi 0 g
Acidi grassi polinsaturi 0 g
Acidi grassi monoinsaturi 0 g
Acidi grassi trans 0 g
Colesterolo 0 mg
Sodio 5 mg
Potassio 73 mg
Carboidrati 0.9 g
Fibra alimentare 0 g
Zucchero 0.4 g
Proteina 0 g
Vitamina A 0 IU Vitamina C 0 mg
Calcio 7 mg Ferro 0.2 mg
Vitamina D 0 IU Vitamina B6 0 mg
Vitamina B12 0 µg Magnesio 5 mg

Continua a leggere