Cappello bambina ai ferri

Ciao a tutti,
Nel articolo di oggi ho preparato questo bellissimo capello da bambina fatto ai ferri.(età 2 anni! )
Ho usato un filato misto molto morbido color rosa e celeste.
La realizzazione di questo cappello e composta in 2 parti .La prima parte la fascetta con torsade che verrà in orizzontale e la seconda parte che si continua come un normale lavoro ai ferri.

OCCORENTE
– Lana misto color rosa e celeste
– Ferri nr 3
– Ago
– Forbici

PUNTI
– Torsade
– Legaccio (tutto dritto)
– Diritto
– Rovescio

Leggenda
Maglie-m
Diritto -dir
Rovescio -rov

Avviare 44 maglie.

1 ferro – Prima ed ultima maglie non si contano è si lavorano sempre a diritto.
15 m dir,2 m rov,16 m dir,2 m rov,7 m dir.

2 ferro – 9 m dir,16 m rov,17 m dir

Ripetti ferri per 14 volte (lunghezza torsade quanto desideri).
Nelle foto seguente faccio vedere come si realizzano le torsade.

IMG_20171130_221019.jpg
IMG_20171130_221138.jpg

IMG_20171130_221222.jpg
IMG_20171130_221310.jpg

Andremo avanti ripetendo la seguenza delle torsade per la lunghezza desiderata. Io ho lavorato 43cm , questa sarà la circonferenza del nostro cappello.Finita questa fascetta chiudiamo le maglie.
IMG_20171130_221416.jpg

Al rovescio poi prenderemo le maglie per continuare altezza del cappello dove abbiamo le 2 maglie diritto.
Sotto nella foto seguente farò vedere il procedimento. Io ho continuato con il color celeste.

IMG_20171130_221552.jpg

IMG_20171130_221923.jpg

Si continua con un ferro a diritto e un ferro a rovescio per altezza desiderata. Io ho continuato per 20 cm.

IMG_20171130_222018.jpg
Finito si continua con il punto legaccio. Io ho fatto 2 ferri con color rosa e due con color celeste cambiando il colore sul rovescio del cappello per 16 ferri poi chiudiamo le maglie .
IMG_20171130_222239.jpg
Cuciamo formando un cilindro.
Poi dobbiamo cucire il bordo della fascetta con le torsade prendendo solo la maglia finale ed un filo di maglia ,comunque vi faccio vedere con una foto.
IMG_20171130_222442.jpg

Per fare il fondo del nostro cappello prenderemo con l’ago e un filo lungo 2 maglie sotto sopra .
IMG_20171130_222726.jpg

Tiriamo bene il filo(lasciatelo lungo) dalle parti finali fine si arriccia il nostro cappello e fatte due nodi stringendo bene.Mettete un filo di lana lungo in due e create una catenella lunga di poter legare in alto il cappello e di poter fare un fiocco (color rosa).

IMG_20171130_222840.jpg

Al dritto del capello e rimasto un bordino della fascetta che dobbiamo cucire con un filo sottile prendendo solo un filo così non si noterà.

IMG_20171130_222617.jpg

Il risultato finale è nelle successive foto .

IMG_20171130_215609.jpg
IMG_20171130_220057.jpg

Spero che le mie spiegazioni siano state chiare e che il mio progetto sarà del vostro gradimento.
Grazie della vostra visita.
Alla prossima!

Annunci

TUTORIAL-Le basi del macramè romeno(con foto)

Il macramé romeno è una tecnica, caratterizzata dall’intreccio dell’uncinetto e del ricamo con l’ago.

E’ chiamato anche punto rinascimento e questo merletto si rende unico per la spighetta che viene usata nella lavorazione.

Il cordoncino usato può essere di vari tipi. Il più usato è la spighetta semplice e la doppia. (Come fare la spighetta romena doppia (Macramè)Come fare la spighetta romena semplice (Macramè romeno)

Per coloro che sono alle prime armi e che vogliono imparare questa tecnica, vi farò capire che nel momento in cui si sceglie un modello, il disegno da eseguire, esso può essere fatto in modi diversi da ogni persona che lo lavora, perché nei vari punti dei ricami usati possono essere scelti ognuno dopo i suoi gusti e lo puoi rendere unico.

I primi passi che si devono fare è di imparare a fare la spighetta, che è la base del macramè. Una volta realizzato il cordoncino, scelto il disegno, si trasferisce su una stoffa. Io non uso il telaio però sopra la stoffa cucio un telo che rende il materiale più rigido, quindi nel momento in cui si inizia a imbastire il cordoncino e si realizza il ricamo con l’ago, non si stringe.

I più usati tipi di spighette, semplice e doppia saranno nella successiva foto.

IMG_20170102_190000.jpg

Ci sono anche altri tipi di cordoncini, che possono essere usati come contorno o riempire degli spazi grandi, però nella foto precedente sono usati per le foglie, per fiori e vari modelli del nostro disegno.

In precedenza abbiamo parlato della preparazione, dopo si va a cucire il cordoncino nel contorno del nostro disegno, come nella successiva foto.

IMG_20161216_170618.jpg

IMG_20161221_185103.jpg

Si può cucire in due modi il cordoncino, dopo i vari tagli delle nostre foglie, petali, il cordoncino si lascia un po’ più lungo nel verso in cui viene eseguito, perché dopo dovremmo disfare e con lo stesso filo dovremmo cucire tutti i nostri pezzi tagliati.

IMG-20161118-WA0014.jpg

IMG-20161118-WA0015.jpg

I passaggi che si devono fare per cucire le foglie, i petali li ho mostrati nelle foto precedenti.

Dopo aver fatto tutti questi passi e aver scelto i nostri punti di ricamo sia per le foglie che per i petali e i vari disegni, si inizia a ricamare con l’ago. Ognuno sceglierà i punti a suo piacimento e renderà il suo pizzo unico.

La tecnica del macramè consiste nella praticità nell’eseguire il lavoro bello, pazienza e anche immaginazione, perché una volta imparata la tecnica si potranno creare vari punti di ricamo e ognuno si può sbizzarrire a modo suo.

Comunque la tecnica non si impara in pochi giorni, ma servono anni di pratica e esperienza, che si acquisisce nel tempo.

 IMG_20160829_200759[1].jpg

IMG_20160829_200829[1].jpg

IMG_20160829_200928[1].jpg

IMG_20160829_201004[1].jpg

IMG_20160829_201054[1].jpg

Questi sono alcuni dei miei lavori fatti con il macramè romeno.

Spero che sia stata chiara nelle spiegazioni e che sono riuscita a farvi appassionare di questa tecnica.

Alla prossima.